skip to Main Content

di Riccardo Trevisani

Sofar Sounds è una comunità di “music lovers” (amanti della musica n.d.r.), ma è anche un modello di business efficiente e innovativo che funziona per promuovere musicisti emergenti.

IDEA INNOVATIVA

Ideato nel 2009 in un piccolo appartamento di Kilburn, a nord di Londra, da un gruppo di amici stufi dei concerti tradizionali, Sofar è a oggi presente in più di 100 citta in tutto il mondo ed è riconosciuta come la più grande comunità di ricercatori e amanti della musica dal vivo. L’idea è semplice: se hai uno spazio in casa adeguato, come ad esempio il salotto, sei eleggibile per ospitare un concerto Sofar durante il quale tre musicisti emergenti avranno l’opportunità di esibirsi ed essere notati. Una volta individuato il luogo, che sarà mantenuto segreto fino a circa una settimana prima, Sofar renderà visibile l’evento sul sito internet dedicato. Da quel momento i membri della comunità (iscriversi è facile e gratuito!) potranno fare richiesta di partecipazione, motivando le proprie intenzioni e incrociando le dita sperando di essere selezionati; data la particolarità delle location gli eventi sono infatti a numero chiuso. Lo scorso mese ho partecipato a uno di questi concerti e posso solo dire “amazing”, mi sono divertito ed emozionato moltissimo!

IMG_0228

COSTRUIRE COMUNITA’

Per cominciare il pubblico era formato da persone con in comune una forte passione per la musica dal vivo. Questo ha facilitato il nascere di interessantissime conversazioni casuali con perfetti sconosciuti. Dopo i primi timidi passi all’interno dell’appartamento che ospitava l’evento, ho provato subito un forte senso di appartenenza. Prima del concerto gli organizzatori hanno scaldato la folla con attività coinvolgenti e hanno raccontato la storia della nascita di Sofar per poi spiegarne le tre regole fondamentali:

  • non andare via fino alla fine di tutte e tre le performance: sei qui per ascoltare i musicisti
  • non guardare continuamente il cellulare: goditi la musica e rispetta gli altri
  • diffondi, condividi e supporta i talenti emergenti: questa è la ragione ultima del tuo contributo.

IMG_0224

ESPERIENZA POSITIVA

A questo punto lo spettacolo è incominciato e la musica è diventata la sola e vera protagonista della serata. Poiché, vista la peculiarità dell’organizzazione, non sai chi suonerà fino all’ultimo momento, quando le luci calano e si fa silenzio vieni divorato dalla curiosità e la tua predisposizione positiva verso l’artista sconosciuto diventa massima. Io mi sono trovato ad ascoltare un ecclettico giovane cantautore, una pianista classica che ha riarrangiato alcuni pezzi dei Nirvana e un accattivante duo elettronico. Dopo le tre intense e toccanti performance ho gironzolato per il salotto parlando con i musicisti o condividendo le mie emozioni, spesso solo attraverso sguardi fugaci e velati sorrisi di approvazione.

MODELLO DI BUSINESS

IMG_0807

Ad una più attenta analisi Sofar è un esempio di modello di business innovativo ed efficiente, basato su tre logiche principali: Reciprocità, Comunità e Agilità.

  • Reciprocità – Chi partecipa è libero di decidere il prezzo del biglietto e durante la serata può fare la sua donazione per aiutare il team Sofar a creare il video della serata, necessario a  diffondere l’immagine dei talenti emergenti attraverso i social media, Youtube o altre piattaforme. Sicuramente qualcuno si godrà lo spettacolo gratuitamente ma la maggior parte sarà coinvolta attivamente sentendosi parte di un progetto comune.
  • Comunità – Sin da quando deciderai di fare domanda per partecipare all’evento, ti sentirai parte del processo di costruzione del valore condiviso tra il pubblico, gli artisti e Sofar: uno scambio chiaro, potenziante e soprattutto autentico finalizzato a supportare gli artisti emergenti e promuovere la cultura musicale.
  • Agilità – Il modello di business è facilmente replicabile e, grazie alla sua natura snella (il più avviene online), la diffusione è semplice e rapida, permettendo di raggiungere in poco tempo risultati eccezionali. I feedback da parte della comunità aiuteranno inoltre gli organizzatori a migliorare l’esperienza adattandola costantemente alle esigenze del pubblico.

Nel business contemporaneo queste tre forze sono alla base delle strategie delle aziende più innovative e dinamiche, per questa ragione quella che ho vissuto è stata un’esperienza appassionante sia come amante della musica sia come genuino esploratore dei market trend. Stay tuned!

Ti è piaciuto questo articolo e vuoi approfondire i temi?
Guarda qui in basso i nostri suggerimenti per continuare la tua formazione!

Scopri i prossimi corsi in partenza
con ancora posti disponibili

Gestire il conflitto per migliorare il clima aziendale

5 giugno 2020 - con Alice Alessandri e Sara Bonacini

 ⇣ Per info e iscrizioni ⇣

Alberto Aleo

Un percorso accademico non convenzionale insieme ad una carriera manageriale che è durata più di un decennio nel ruolo di responsabile marketing e di direttore vendite per note aziende italiane, mi hanno trasformato in un “architetto” di strategie di mercato. Nel 2011 ho fondato insieme a mia moglie Alice lo studio di consulenza e formazione Passodue il che mi ha permesso di poter mettere a disposizione dei clienti un bagaglio di esperienze e conoscenze molto vario, che spazia dall’economia, al marketing, alla gestione di reti commerciali.

Questo articolo ha un commento
  1. è vero credo che sentirsi parte di una comunità non solo virtuale ma attiva che entra in azione (partecipazione ai concerti, successivi feedback, possibilità di intrattenersi) sia un valore aggiunto che diamo al ns. business (nel mio piccolo esperienza di un gruppo di fb). grazie. Valeria

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top
×Close search
Cerca